giovedì 19 gennaio 2017

Acquisti San Marino


Il decreto fiscale 193/2016 collegato alla Legge di stabilità 2017 ha previsto da un lato l'introduzione dello spesometro IVA trimestrale e dall'altro la soppressione di alcune comunicazioni:
- Comunicazione INTRA
- Comunicazioni black list
- Comunicazione operazioni San Marino (senza IVA).
In particolare l'articolo 7-quater contenente le semplificazioni fiscali ha soppresso, tra l'altro, la comunicazione all'Agenzia delle Entrate degli acquisti verso la Repubblica di San Marino privi di IVA ma tale semplificazione opera dalle operazioni a partire dal 1°gennaio 2017 pertanto devono ancora essere comunicate le operazioni verso San Marino intercorse nel dicembre 2016. L’ultimo adempimento, prima della sua abolizione, sarà dunque l’eventuale presentazione del quadro SE del modello polivalente nel mese di gennaio 2017, con riferimento alle autofatture annotate nel registro acquisti nel mese di dicembre 2016. Dato che la comunicazione deve essere inviata entro l'ultimo giorno del mese successivo, il 31 gennaio 2017 è l'ultimo giorno per questo adempimento.
Si ricorda che gli acquisti da San Marino erano soggetti a due procedure, a seconda che l'operatore sanmarinese indichi o meno l'Iva in fattura. Se l'Iva non era indicata, l'acquirente italiano doveva integrarla indicando l'Iva dovuta e comunicare telematicamente l'operazione all'Agenzia delle Entrate.
Di seguito uno schema di riepilogo degli adempimenti da rispettare:
- Acquisti con operatori della Repubblica di San Marino effettuate fino al 31.12.2016: comunicazione all'Agenzia entro il 31.01.2017;
- Acquisti con operatori della Repubblica di San Marino effettuate dopo il 31.12.2016: nessuna comunicazione.
Fonte

0 commenti:

Posta un commento