mercoledì 8 febbraio 2017

Le nuove semplificazioni

Dal Telefisco 2017 è arrivato un chiarimento inatteso: nelle nuove contabilità semplificate non si applicherà il criterio di cassa per le spese di leasing e per le spese relative al personale dipendente.
Secondo il parere dell’Agenzia delle Entrate, questi due elementi di spesa derogano al principio generale di partecipazione alla determinazione del reddito nel periodo di sostenimento, ma rilevano comunque per competenza.
Per i leasing, nulla cambia rispetto alla precedente impostazione e la partecipazione al reddito continuerà “spalmando” per competenza anche l’eventuale maxicanone pagato all’inizio del rapporto, che non consentirà, quindi, al pari di ciò che avviene per i lavoratori autonomi, politiche di deduzione fiscale anticipata delle somme corrisposte all’inizio del rapporto.
Per le spese del personale dipendente, il chiarimento nulla innova rispetto alle regole precedenti di determinazione del reddito, che erano e restano per competenza, ma ci permette di superare alcuni dubbi sulle possibilità di registrazione e di sottolineare come la cosa si risolva in una vera e propria semplificazione.
Il passaggio al regime di cassa poneva, infatti, dubbi interpretativi sugli effetti della contabilizzazione delle spese del personale, sulla loro tempistica e sui possibili effetti dell’opzione comma 5 del nuovo articolo 18 D.P.R. 600/73. Se tali spese avessero avuto rilevanza per cassa, come sembrava invece (fatta eccezione per il TFR) dal testo normativo, si sarebbero potuti determinare effetti distorsivi sulla determinazione del reddito, in relazione alle modalità di annotazione di dette spese nei registri.
Con il chiarimento che dette spese concorrono, invece, comunque, per competenza, questo problema è superato e possiamo intravedere come trarre da tutto ciò, sotto i profili contabili, il massimo della semplificazione.

Fonte

0 commenti:

Posta un commento